2016.02.04 Una carovana di ritorno dalle Marche.

0

Uno specchietto retrovisore con i fari di una piccola carovana, quattro auto rosse, tutte uguali, tutte con la scritta #TIM sulla portiera.

Quattro buoni colleghi ed io, il più matto esuberante, mai fermo, davanti a tutti a fare la foto. 😉

Certo, avendo la passione per la politica, avrei potuto postare un selfie tra le macerie del terremoto, gente che soffre o ci ringrazia. Magari aggiungendo qualche bugia con una serie di eroici, quanto falsi, racconti. Qualche voto in più da chi sta leggendo, forse, alle prossime elezioni l’avrei ottenuto!? Invece no, i voti si conquistano “sul campo”! Meglio uno specchietto con quattro macchine che sfrecciano su un’autostrada verso casa. Perché noi le macerie non le abbiamo neppure viste, noi abbiamo guardato sempre avanti in cerca di sorrisi, ve lo avevo detto alla partenza.

Ed ecco allora che dai monti Sibillini al Conero, questa settimana ho postato foto di  meravigliose colline, piccole cittadine ed il mare, come in un piccolo spot a testimoniare che quei luoghi sono molto di più di un vile terremoto.

Polemiche, disservizi, gesta eroiche, balle spaziali e foto tra le macerie le lasciamo ad altri.

Noi avevamo da lavorare, ci è rimasto solo il tempo di dispensare sorrisi.

Ciao #Marche, buona fortuna bella gente…

Share.

About Author

Leave A Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.