Ad Ortisei, l’Italiano lavora, la risorsa feteggia!

0

Oggi, mentre stavo lavorando, provato dal caldo estivo, mi sono recato in un supermercato di Ortisei (BZ) per dissetarmi con una bottiglia d’acqua. Al momento di pagare la mia bibita, davanti a me c’erano 3 delle 25 “risorse”, ospitate alla “Casa Sole”, che compravano, con un bancomat (Pagato da noi!?) 19 birre grandi. Parlandone con le persone presenti, nessuno di loro era stupito perché la cosa accade quasi tutti i giorni, arricchita da pacchi di sigarette e gratta e vinci. Che dire!?  Nulla! Non lavorano, ma fa caldo anche per loro! Quando hai dai venti ai quarant’anni con niente da fare tutto il giorno, in un modo o nell’altro, te la devi far passare. Siamo noi i cretini che lavoriamo anche per mantenere loro!
Qualcuno di voi, tra i più attenti non avrà dimenticato il mio comunicato stampa dell’anno scorso, che riporto qui sotto, nel quale raccontavo delle feste al parco giochi della cittadina gardenese, tra birra, spinelli e poco rispetto per mamme e bambini. Era vero allora, è vero oggi! Vi ricordo che ad Ortisei solo 1 su 25 scappa da una guerra.
Salviamoli tutti dal mare, poi però riaccompagnamoli a casa propria a dare un futuro dignitoso ai loro Paesi, ai loro figli.

Massimo Bessone Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Share.

About Author

Leave A Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.